lunedì 16 gennaio 2012

ERBAZZONE SEMPLIFICATO IN VERSIONE VEGAN

Questa è una vera delizia ... Mi ricordo quando la mangiavo senza neanche pensare a quello che c'era dentro... Così vedendolo sembra una semplice torta salata con ripieno di erbette, in realtà ha dentro lardo, struto, pancetta, formaggi ... e chi più ne ha più ne metta.
Ora ce lo facciamo in casa, stesso gusto (o forse meglio) e nessuna violenza verso i nostri fratelli.


Per farlo a casa ci serve:

- un rotolo di pasta sfoglia vegetale (controllate perchè non tutte lo sono)
- erbette lesse (io amo la bieta, ma potete optare anche per spinaci o erbette miste)
- uno spicchio d'aglio
- olio, sale, pepe
- lievito alimentare (facoltativo)

Triturare una parte delle erbette con il frullatore a immersione o la mezza luna, unire uno spicchio d'aglio tritato, olio, sale,pepe e lievito alimentare (che è una nota in più ... se non l'avete viene buonissimo lo stesso).
Mettere la farcia sulla sfoglia e richiuderla. Io di solito la chiudo "a rotolo" (un pò come fosse uno strudel); ma potete anche tagliare la sfoglia a metà, prendere la prima parte, mettere il ripieno e richiudere con la seconda sigillando i bordi con le dita.
Infornare una mezz'ora a 200°C.
Io consiglio di mangiarlo freddo perchè secondo me è fenomenale.

3 commenti:

  1. L'erbazzone è un classico delle nostre zone, l'ho sempre amato, fin da piccola! Anch'io ne preparo una versione vegan, la tua è ancora più veloce e pratica con l'uso della pasta sfoglia, me la segno!

    RispondiElimina
  2. Ciao! Sono una nuova blogger vegana! Complimenti per il blog...ricco di spunti interessantissimi :)

    RispondiElimina
  3. più facile di così :D

    carinissimo il tuo blog antonella, lo metto subito tra i preferiti!

    RispondiElimina