lunedì 9 gennaio 2012

"NIDI" DI PATATE

Questo è un esperimento di un pò di tempo fà, avevo visto una ricetta simile ma fritta (ma non ricordo dove), io opterò ancora una volta sul forno... Lo adoro di inverno.
Dico subito che l'immagine è puramente rappresentativa perchè al momento dell'impiatto il nido si era attaccato alla carta forno e quindi la formina si è guastata. Mi sono ripromessa di rifarli in piccoli contenitori e servire direttamente le "coppette" nel piatto perchè sono davvero buoni.


Servono:
- patate lesse (anche avanzate da altre preparazioni)
- rosmarino
- latte do soia (o anche acqua)
- qualche nodino di cavolfiore (facoltativo)
- olio, sale, pepe
- 2 cucchiai di lievito alimentare (facoltativo)
- semi di girasole (o anche mandorle)

Frullo le patate insieme a un pò di latte vegetale e un rametto piccolo di rosmarino e metto tutto in una terrina, il risultato dovrà essere cremoso e non troppo denso. Aggiungo il lievito, un goccio d'olio, sale e pepe. Prendo la mia antica sac a poche (che è rimasta anni inutilizzata nei pensili della cucina di mia mamma) metto all'interno la crema di patate e formo dei nidi (facendo dei cerchi con la malefica sacca).
Aggiungo qualche pezzettino di cavolfiore,rosmarino intero e qualche seme di girasole e inforno al massimo per 10 minuti in modalità grill.
Come accennavo prima io ho formato i nidi semplicemente su una placca ricoperta da carta forno, ma muovendoli caldi si rompono ... Consiglio di optare per ciotoline di ceramica oppure contenitori per dolcetti o muffin. Al contrario se dovete servirli freddi (non gustosissimi lo ammetto) a quel punto i maledetti di staccano perfettamente dalla carta forno.
Sono ottimi :croccantini sopra e cremosi sotto, poi le patate vanno proprio d'accordo con il rosmarino.

6 commenti:

  1. ciao Elisa! bello il tuo blog, e ti stimo, sei una grande animalista, brava! un abbraccio

    RispondiElimina
  2. ti ringrazio troppi complimenti, ho visto oggi il tuo blog e sono rimasta affascinata!
    Tu per caso sai qualcosa di tatuaggi e test su animali e coloranti animali nell'inchiostro? Sogno da anni di farne uno ma vorrei essere sicura di alcune cose prima :)

    RispondiElimina
  3. Sai che mi cogli impreparata? Coloranti animali nell'inchiostro lo escludo, ma non so se ci sono garanzie che non siano stati testati (che vergogna....devo rimediare al più presto!!). Ora chiedo ad un mio amico tatuatore, vegetariano e amante degli animali...lui dovrebbe saperlo!! ti aggiorno!

    RispondiElimina
  4. grazie mille sei un tesoro :)

    RispondiElimina
  5. Che buoni! E complimenti x il tuo bel blog!!

    RispondiElimina
  6. grazie, ho dato un occhiata anche al tuo... carinissimo!

    RispondiElimina