mercoledì 4 aprile 2012

TRA IL DIRE E IL FARE ...

In generale credo che l'essere umano come specie sia statoun errore. Le persone si riempono la bocca di frasi bellissime che però continuano a vagare nell'aria senza concretizzarsi mai. Anche gente che (in teoria) dovrebbe essere più sensibile perchè ha deciso di smettere di nutrirsi di sofferenza animale, molto spesso si riunisce per bere, ridere e mangiare invece di fare volontariato, di collaborare attivamente a presidi e manifestazioni, di prendersi cura di un animale che ne ha già passate anche troppe portandoselo a casa e assumendosi tutte le responsabilità, le gioie e i dolori che comporta.
Manca sempre qualcosa: il tempo, lo spazio, i soldi ... Eppure per compiacere se stessi si riesce sempre a trovare tutto.
Io non credo di essere perfetta (anzi, ci sono ben distante), ma se riesco appena a dare una mano collaboro volentieri... E se non riesco ad aiutare non dormo la notte per cercare un modo.

Questo post (oltre ad essere uno sfogo per me) vuole dare una spinta a chi vorrebbe ma non fà... AVANTI SE LA STRADA E' QUELLA GIUSTA BISOGNA PERCORRERLA !!!

7 commenti:

  1. Sicuramente le tue parole sono motivate in tutto e per tutto, sono parole di una persona piena di energia, volenterosa e che mette in pratica quello che vuole fare (questo lo si capisce anche dalle cose che fai in casa). Non voglio assolutamente controbattere ma credo che sia lecito anche prendersi del tempo per se stessi quando necessario.
    Credo che il tuo sfogo sia diretto in particolare a chi è “solo chiacchiere a distintivo”…sbaglio? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio discorso non voleva fare la morale a nessuno, ci mancherebbe altro.Sono già stata accusata di essere rigida e a volte intransigente, ma questo sono io non posso farci niente. Non mi sento migliore di nessuno .. E' solo che non capire il perchè mi uccide.

      Sono davvero nauseata e amareggiata da tutti i discorsi che sento e vedo su internet, ci deve essere sempre "qualcun altro" che fà le cose... E mentre il tempo passa c'è qualcuno che soffre, qualcuno che aspetta, qualcuno che muore.
      Mi metto spesso nei panni di queste persone .. E non sò come fanno a guardarsi allo specchio al mattino, davvero.

      Sicuramente gli spazi per se stessi esistono per tutti... Ma non possiamo sempre venire per primi.

      Elimina
    2. Mi spiace per la delusione presa :(
      Un abbraccio

      Elimina
  2. e alla fine arrivò anche il mio primo commento su questo splendido blog ... si sono un pò di parte lo ammetto ... ;-) sottoscrivo in pieno ciò che ha detto l'Eli anche perchè, vivendo con lei, so di cosa sta parlando e so quello che abbiamo visto in questi anni. Adesso mi sono stufato pure io... è ora che la gente si prenda le proprie responsabilità!!! Quando si comincia un lavoro insieme, si finisce insieme altrimenti basta dire "no grazie" e finisce lì ...
    ti amo tanto
    G.

    RispondiElimina
  3. Condivido in pieno!
    Anche io mi sento in colpa quando "non faccio", anche se magari è contro la mia volontà... a volte succede di essere "momentaneamente impossibilitate" ed è bruttissimo, sapere che non riusciremo a fare quello che vogliamo. (il discorso è contorto, ma spero si capisca)
    Ti faccio anche i complimenti per il maritino che ti sostiene! Bravi entrambi, e tieniamo duro, arriveranno momenti migliori, la gente inizia a prendere consapevolezza...poi vabbeh...le teste di c***o non muoiono mai....... :0)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  4. ciao Elisa anche io la penso come te, ho pubblicato da pochi giorni il mio blog dove vorrei cercare di sensibilizzare sia in cucina che nella vita di tutti i giorni.credo che diffondere sia la migliore cosa, condividiamo i nostri pensieri!!!
    a presto!

    RispondiElimina
  5. grazie a tutti del sostegno

    RispondiElimina