giovedì 31 maggio 2012

PENSIERI SUL SISMA

Scusate l'assenza ma sono stati giorni di tanti pensieri.
Prima di tutto per le vittime del terremoto, io abito nella provincia di Parma e le scosse si sono avvertite molto forti... Posso solo immaginare la paura e la disperazione di quelle povere anime nel cuore della sciagura. Di chi è morto sul posto di lavoro, di chi è stato travolto dai calcinacci, di chi ha perso la casa, di chi è stato allontanato in fretta e furia dalla propria abitazione, di chi non riusciva a contattare i propri cari per sapere se stavano bene.... Non ci sono abbastanza parole per spiegare.
Qui sento battute e scherzi sulla fortuna che non sia capitato qui, di chi schernisce chi è stato davvero spaventato dal sisma... E la mia stima per l'umanità cade sempre più in basso.
Come dice la cara Sara, del giorno di lutto nazionale e delle celebrazioni "sobrie" del due giugno la gente non se ne fà nulla. Tantomento di piani di emergenza per evitare che le multinazionali scappino dall'Italia.
Ora l'unico pensiero và a quando sarà la prossima scossa.
Ho letto che tali scosse potrebbero essere provocate da scavi per cercare petrolio e altre materie prime in questi ultimi anni proprio in tali zone, non sò se sia vero ... Ma il fatto che i mass media non ne parlino mi fà pensare che potrebbe essere davvero una (se non l'unica) causa scatenante.
I pensieri vanno anche altrove .. Alle previsioni Maya, all'ira della natura che abbiamo e continuiamo a violentare ... A tante altre cose ...
Spero solo che comunque vadano le cose le creature più deboli e innocenti siano salvaguardate.

3 commenti:

  1. Ciao Elisa, io ho 2 sorelle che vivono a Modena, inoltre ho vissuto il terremoto dell'Irpinia e capisco i timori e le paure, però ti dico di non prendertela per le persone che ci fanno le battute, è un modo come un'altro per esorcizzare la paura, non penso (in questo caso) sia dovuto a scarsa sensibilità ... perché se la terra trema, trema per tutti. Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
  2. le cose che hai letto le ho lette anche io e purtroppo anche io ho collegato le due cose: no visibilità=possibilità che sia parzialmente vero...
    ...la terra va rispettata, è la nostra casa ma non solo e non è nostra...
    è agghiacciante quello che facciamo...

    ...per alleggerire
    ero passata perché c'è un premio per te!:)
    un bacione
    http://equoecoevegan.blogspot.it/2012/06/nuovi-premi-ricevuti-ma-grazie.html

    RispondiElimina
  3. condivido le tue riflessioni sul sisma; purtroppo credo che, fossee colpa dell'uomo (scavi o altre ipotesi che stanno girando sul web), o colpa di una macchina degli americani in grado di modificare il clima, o che siano gli alieni, la fine del mondo o semplicemente la terra che si muove, a noi "povera gente" non cambia molto... Quindi meglio concertrarsi su come proteggersi, e soprattutto prevenire cavolo...in Giappone questi disastri non succedono!

    RispondiElimina