mercoledì 1 gennaio 2014

CHANTILLY DI ZUCCA

Buongiorno a tutti!
Spero che il vostro anno sia iniziato bene e prosegua nel migliore dei modi.
Si, ho sbollito l'acidità da feste (per chi giustamente se lo chiedesse).

Se mi fosse venuta in mente prima questa ricettina avrei partecipato al contest di Ceschina per la categoria "dolce", ma ovviamente sono oltre oltre la scadenza. Pazienza.
Spero che comunque qualcuno la trovi utile e la dedico comunque a Francesca e alla sua sana zuccamania ^-^.

A me è sempre piaciuta la crema chantilly, modo più delicata della classica pasticcera ... Anche se temo più calorica (la panna non perdona).
Non sono un amante dei "surrogati" vegetali, quindi nemmeno della panna vegetale. Questa a mio avviso è una valida e sana variante.

Ci serve:
- 1 tazza di crema pasticcera (ovviamente vegan)

Do una ricetta un pò abbozzata perchè io non peso nulla, maledetta me.

Metto il latte vegetale (ottimo quello di soia alla vaniglia oppure quello di riso) in un pentolino, zucchero di canna o malto (assaggio il giusto grado di dolcezza ^-^) e poi comincio a mettere l'amido oppure semplice farina, poco per volta sino a quando addensa.
Anche se uso il latte alla vaniglia aggiungo sempre un pò di vaniglia in polvere (da non confondere con l'orrida vanillina).
Non mettere la buccia di limone altrimenti il latte caglia e vi troverete un pò una schifezzuola. Un tofu malsano.

- 1 tazza (o 2 dipende dal vostro gusto)  di zucca lessata (o ancor meglio cotta al vapore) e frullata.

Amalgamare i due composti e se necessario aggiungere un pò di malto (perfetto riso o mais).

Io l'ho servita in una coppetta con composta di mele, ma non credo abbia controindicazioni per qualunque altro utilizzo.

Nessun commento:

Posta un commento