mercoledì 15 maggio 2013

"ABBRACCI" VEGAN


Non sono sparita … Ahahah Vi piacerebbe!!! :P

E’ un periodo che cucino solo crostate… Boh qui và per la maggiore. Piace e poi la gente mi instiga regalando marmellate.
Oggi ho voluto fare un esperimento. Con la stessa base fare dei biscotti che mi piacciono molto.
I famosissimi “abbracci” .. Oltre al biscotto in sé, trovo sia proprio bella l’idea ..Non saprei spiegarmi meglio .. Fa calore, fa affetto.

Riguardo la foto.. Sembrano dei maxi-taralli ma vi assicuro sono buonini molto.


A parte il piccolo fatto che la ditta che li produce non è proprio delle migliori. Fate una ricerca se vi interessa l’argomento.. 
E poi ci sono sempre latte, uova e schifezzuole varie.Quindi in dieci minuti (più cottura) ce li facciamo a casa no?!
Quindi torniamo al discorso:

Occorre:

- 100gr di zucchero di canna
- 300 gr di farina
- mezza bustina di lievito
- 100gr di olio di girasole bio
- latte di soia o acqua
 - vaniglia in polvere (non vanillina!!)

- cacao

Mescolare  farina, zucchero, olio, un pizzico di vaniglia e lievito.. aggiungere latte di soia fino a creare un impasto morbido e stendibile.
 Dividere in due panetti..uno lo lasciamo li bello com'è e all'altro aggiungere il cacao per "colorarlo". Stendere entrambi gli impasti col mattarello e ricavare delle striscioline un po spesse accostandone una chiara e una scura, danto la classica forma di abbraccio.
Infornare a circa 200°C per una mezz'ora circa.

7 commenti:

  1. Molto buoni, sicuramente molto di più degli originali. Complimenti

    RispondiElimina
  2. Ciao Elisa! Che belli i biscoti, poi senza margarina, sono molto curiosa di provarli! :)

    RispondiElimina
  3. Gli abbracci mi ricordano troppo la mia infanzia, le colazioni fatte con calma alla domenica mattina! Li segno!

    RispondiElimina
  4. MMM BUONI....sembrano davvero deliziosi...veganizzare i biscotti della mulino bianco è il mio obiettivo :)

    RispondiElimina
  5. Una cosa che mi fa un sacco ridere di voi vegani è che a parole schifate come fosse peste la "robaccia" che mangiamo noi umani, salvo poi malcelare l'invidia cercando di scimmiottare come meglio potete le porcherie terribili di cui ci nutriamo noi poveri idioti che non abbiamo capito niente della vita. Non sarebbe più coerente mangiare muschi, miglio, licheni e tutte quelle squisitezze di cui dite meraviglie e basta? Questi biscotti che dovrebbero somigliare agli abbracci, ad esempio, sembrano fatti con il vomito dei gatti. Però tutti a dire che sembrano deliziosi. Mistero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fà un sacco sorridere il tuo commento. davvero.
      Penso che ognuno abbia il proprio percorso. Non mi ritengo ne migliore ne peggiore di nessun altro "umano". Per me è solo un discorso etico. Non voglio infliggere sofferenza a nessuno per nutrirmi. punto e stop.

      Nessuna invidia (almeno da parte mia) solo la voglia di sperimentare e capire (per esempio) se sono davvero necessari latte e uova per tenere insieme e rendere golosa una torta.
      Il miglio mi piace molto.. mmm.. muschi e licheni mai provati. mi spiace.

      Forse prima di dire se una cosa è buona o fà schifo dovresti assaggiare ;)

      Elimina