domenica 9 gennaio 2011

PIZZA

Io quando pensavo alla pizza fatta in casa pensavo fosse una cose molto difficoltosa, invece non è così. Nel corso degli anni (o dei mesi dipende)si acquisiscono nuove tecniche per semplificare le operazioni e rendere la pizza ancor più buona.La mia ricetta è questa.Ci occorrono (per 4 persone ):

- 800 gr di farina ( la migliore per me è la manitoba)
- acqua tiepida
- 12 cucchiai d'olio extravergine di oliva
- 1 bustina di lievito (io uso quello di birra secco) + un cucchiaino di zucchero di canna
- sale







 Prendiamo mezzo bicchiere di acqua tiepida e mettiamoci il cucchiaino di zucchero e il lievito secco; mescoliamo e lasciamo riposare al riparo (tipo riponendo il bicchiere nel forno SPENTO). Dopo circa 5 minuti il liquido sarà "lievitato", controllate spesso altrimenti vi uscirà dal bicchiere.














Mescolate farina ( io non avevo manitoba e ho usato 00 e integrale), il bichiere di lievito, e pian piano l'acqua tiepida fino a quando occorre per avere una bella palletta quasi formata. A questo punto aggiungete l'olio e 2 bei pizzichi di sale, lavorate l'impasto fino a quando sarà il più morbido e liscio possobile. Io per impastare mi avvalgo della macchina del pane (selezionando il programma impasto) perchè ho qualche problemuccio ai polsi. Ora riponete l'impasto il un luogo caldo in una terrina coperto da un canovaccio umido e aspettiamo la magia (o nel mio caso lasciatelo lievitare nella vaschetta dela macchina del pane). Sarà pronto dopo circa un ora e mezza.






Stendete la pasta nella teglia unta (o con carta forno) e riempitela con quello che più vi piace.... pomodoro, verdure grgliate, sughi per pizza. Io aggiungo anche una specie di "mozzarella" vegan fatta con latte di soia, fecola di patate e margarina (praticamente una besciamella molto densa che dovrà riposare in frigo qualche ora per assumere la forma di un panetto). Mettere in forno bel caldo e aspettare che si cuocia (il tempo dipende dallo spessore dell'impasto, la mia alta ci ha messo circa 30  minuti).

Nessun commento:

Posta un commento