venerdì 23 marzo 2012

POMATA ALL'OSSIDO DI ZINCO TUTTOFARE

Questa pomata è davvero un portento, non potrei più non averla in casa.
Mi spiego meglio... Si può utilizzare per:

- Scottature;
- Abrasioni;
- Cicatrizzazioni di varie ferite;
- Irritazioni da pannolino per i bimbi ( per questo scopo esiste una versione ancora più semplice che è nota come pasta hoffmann 50% olio d'oliva e 50% ossido di zinco);
- Per far asciugare i brufoletti ( si applica la sera prima di andare a dormire... E ha un discreto successo)

Il mio cuore ha deciso che non poteva fare più senza di lei quando l'anno scorso mi sono bruciata su un braccio al lavoro e tutti mi han detto di mettere una crema apposita per bruciature (non farò il nome ma se chiedete in farmacia è la prima che vi tirano fuori) a base di paraffina altrimenti mi rimaneva il segno. Io, testona come sono, per una settimana ho applicato la mia pomatina e se ne è andato tutto... Ora quando qualcuno al lavoro si brucia mi viene a chiedere il prestito questa meraviglia ^-^
Dico subito che la ricetta non è mia, non ricordo dove l'ho presa (ho solo aumentato l'ossido di zinco che nella ricetta era 4 gr soltanto).

Tornando a noi occorre:

- 30 gr di burro di karitè
- 5/10 gr di olio leggero (tipo girasole, jojoba o riso)
- 10 gr di ossido di zinco

Far sciogliere a bagnomaria il burro di karitè, aggiungere l'olio (io ho usato un oleolito alla calendula con base di olio di girasole) e l'ossido. Mescolare ben bene. Tenetelo a portata di mano sino a che non si sarà raffreddato e consolidato (un'oretta) e mescolate di tanto in tanto col cucchiaino altrimenti si rischia che l'ossido vada sul fondo.

Si conserva per tantissimo perchè è contiene solo grassi ( la mia la ho da un anno ed è ancora perfetta).

14 commenti:

  1. Assolutamente da fare!!! ma dove si trova l'ossido di zinco?

    RispondiElimina
  2. io lo compro sul solito aromazone insieme alle materie prime generiche, oli essenziali, ecc...
    potrebbero averlo in una farmacia ben fornita

    RispondiElimina
  3. Ciao!!!:) favolosa la pomata all'ossido di zinco!!! Anche io non ne posso fare a meno!!!:)

    RispondiElimina
  4. caspita! bella idea! io uso le creme all'ossido di zinco biologiche... però anche farsela... :)

    RispondiElimina
  5. ciao Elisa, ho scoperto il tuo blog per caso e sono molto felice della scoperta! ^_^ sono una sostenitrice dell'autoproduzione, autoproduco alcuni alimenti tipo seitan, germogli, latti vegetali ,etc ma ancora non ho provato con i cosmetici... l'idea mi stuzzica tantissimo! proverò a seguire i tuoi consigli, intanto ti inserisco tra i miei siti amici!
    a presto

    RispondiElimina
  6. bello il tuo blog benedetta !!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
  8. Ciao Elisa!!Davvero interessante il tuo blog ^_^ Anche io mi occupo di eco cosmesi, ricette vegan e autoproduzione in generale..Da oggi ti seguirò sicuramente, a presto! ^_^

    RispondiElimina
  9. isabella mi spiace ma non posso seguirti, non mi piace vedere cucinati i miei fratelli

    lumachina davvero carino il tuo blog

    RispondiElimina
  10. Ciao, molto interessante la tua crema, e non sembra complicata da fare, mio figlio ha un cheloide sul naso che si è ridotto con il tempo, ma è rimasto, l'ossido di zinco non servirà anche in questo caso?
    Il tuo blog è molto simpatico, noi invece ricicliamo tutto.
    A presto
    Celeste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Celeste.
      Sinceramente non sapevo neanche cosa era una cheloide.
      Mi sono documentata un pò da internet.
      Non credo che la pomata possa ledere, ma dovresti parlarne con un esperto.
      Mi spiace non poterti essere più utile :(
      Un abbraccio

      Elimina
  11. dove trovo il burro di karitè? eventualmente con cosa si può sostituire? l'olio di mandorla va bene uguale?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo trovi in erboristeria, negozi di alimentazione naturale ( tipo naturasì tanot per non fare pubblicità ... ), farmacia se sei fortunata.
      Ti consiglio di guardare l'etichetta e assicurarti che sia karitè puro (butyrospermum parkii) ... ok anche se c'è l'aggiunta di tocoferolo- vit.e.

      Altrimenti se non lo trovi puoi fare la pasta con l'olio d'oliva (c'è il link della meravigliosa veggy).

      CIAO :)

      Elimina